Vibratore jelly: un regalo del tutto inaspettato..

Vibratore-jelly-un-regalo-del-tutto-inaspettato

La mia storia con Gary, il mio vibratore jelly, è iniziata proprio così: un regalo inaspettato, arrivato direttamente dall’Inghilterra, ma andiamo per gradi.

Sono una giovane trentenne che nella vita fa la segretaria in uno studio legale decisamente rinomato a Ferrara.

Vibratore-jelly-un-regalo-del-tutto-inaspettato

Famosa per la scelta del mio abbigliamento sempre decisamente eccessivo e sexy, anche a prima mattina per andare a lavoro.

I commenti dei miei colleghi, tutti maschi, mi hanno più volte fatto intendere che io scegliessi gonne troppo corte e camicie troppo provocanti..

Il mio intento era assolutamente quello! Single da troppo tempo, ogni sera, cercavo di accaparrare un post serata con un uomo diverso perchè dopo una giornata intera passata in ufficio, anch’io avevo bisogno di svagare la mente con una sana scopata fine a se stessa. Non è mica una prerogativa esclusiva degli uomini, eh?

Si da il caso però, che dopo l’ennesimo uomo portato in casa, l’ennesimo confronto con Giulio, il mio più caro amico, scelgo di dintossicarmi dai rapporti occasionali e di dedicarmi solo all’autoerotismo.

Dopo qualche settimana di masturbazione, iniziavo a stufarmi ma puntuale come un orologio svizzero, torna Giulio da Londra con un super regalo per me: Gary!

Gary era un vibratore jelly super realistico che mi ha aperto un mondo! Giulio ha pensato di regalarmelo per farlo diventare un fedele compagno di serate dedicate al piacere erotico e così fu..

Una sera dopo aver cenato, scelsi di iniziare a prendere confidenza con il mio nuovo super amico. Inizialmente mi sembrava un oggetto un pò inutile, ma questo pensiero è durato pochissimo!

Mi rilassai sul mio enorme divano con un calice di vino ghiacciato ed iniziai a fantasticare..

Il mio vibratore jelly era lì che mi fissava e non vedeva l’ora di essere coinvolto.

La masturbazione quella sera, fu qualcosa di inaspettatamente incredibile!

Divaricai le gambe, non indossavo biancheria e così dopo essermi auto lubrificata per bene, con la saliva, iniziai a sfregare Gary lentamente sulle mie labbra.. che strana sensazione!

Nonostante fossi da sola in casa, ricordo di aver provato un pizzico di imbarazzo quella sera, ma poi subito dopo, mi lasciai andare senza ritegno al piacere estremo!

Infilai il vibratore dentro di me e sentì subito che ci avrei messo davvero pochissimo a raggiungere l’orgasmo.

L’eccitazione saliva, i movimenti diventavano sempre più rapidi e profondi ed io mi contorcevo dal piacere. Con una mano mi stringevo i capezzoli, con l’altra, muovevo freneticamente il mio nuovo amico che era grosso e duro dentro di me.

La mia vagina bagnata, piena di piacere pronto per esplodere, ci mise un attimo a inondarmi di calore la mano ed io mi liberai in un urlo di piacere senza paragoni.

Devo ammettere che non mi ero mai masturbata con l’aiuto di un sex toy prima di quella sera.. ma allo stesso tempo, devo confidarti che nel frattempo dopo aver conosciuto Gary, ho acquistato online, tantissimi sex toys per l’autoerotismo!

Ogni sera, dopo il lavoro è un’emozione unica concedermi al piacere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TRANSLATE